La Villa

villa "Il Castellano" • Dimora Storica

Il Castellano dimora storica

Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica
Il Castellano | Dimora Storica

La Villa

La villa "Il Castellano" si trova nel Comune di Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo.

La sua tipologia edilizia, caratterizzata da un massiccio corpo di fabbrica quadrangolare sormontato da un’altana, si riscontra in pochi altri esempi di residenze di campagna risalenti ai primi decenni del XVII secolo: la Villa del Cardinale Decio Azzolino a Grottammare e la Villa Alvitreti a Folignano.

L’edificio padronale si distingue dagli altri che costellano la campagna circostante, oltre che per le notevoli dimensioni, anche per una maggiore e più accurata qualità architettonica. L’intero complesso, sviluppatosi nel tempo, è costituito da un blocco centrale adibito a residenza e da depandances, poste lateralmente, usate come rimessaggio.

Completano la struttura gli edifici rurali, utilizzati un tempo come magazzini e la cappella privata che, in altezza, non supera i corpi di fabbrica longitudinali.

Citata come chiesa rurale di Santa Maria del Carmine e S. Antonio, nella visita pastorale effettuata nel 1843 dal Cardinal Filippo De Angelis, la cappella risultava essere stata eretta dal Conte Annibale Guerrieri e officiata nelle feste della dedicazione da un sacerdote, così come stabilito con atto 6 aprile 1686 del Notaio Recchi e del 16 luglio 1696 del notaio Petrini.

L’esterno della chiesa, decorato agli angoli con paraste e cornici in laterizio, presenta una semplice facciata, completata da un timpano e da un modesto campanile a vela.

Il complesso dell’edificio principale e delle depandaces laterali racchiude al suo interno l’ampia corte ed è circondata da un ampio parco che si sviluppa in spazi distinti lungo le facciate esterne del complesso dove si trovano la piscina, il fienile trasformato in gazebo, il giardino all’italiana antistante alla chiesa che ha libera vista sul mare adriatico. Infine sottostante alla villa si trova un’ampia spianata sotto la Villa può ospitare cerimonie religiose all’aperto.

La villa dispone di un ampio parcheggio privato.